La filosofia Cloud: Perchè?

HomeIl Mondo NuvolaLa filosofia Cloud: Perchè?
question-mark-1

Perché tutti gli esperti del settore IT e gli analisti più famosi del settore sostengono che entro il 2020 il Cloud sarà la tecnologia dominante nel mondo del software. Traduzione: tutti, o quasi, i software che oggi installiamo sul nostro PC tramite CD-ROM o altro verranno sostituiti da analoghi software… fruibili tramite la rete Internet. E fra i software che si sono già affidati al cloud… c’è il SIDI, il portale del Ministero dell’Istruzione! Qual è la differenza? Il software non sarà più sul nostro PC ma all’interno di sicuri server collegati alla rete Internet (sul cloud, si dice) e noi ne usufruiamo come se fosse un servizio. Basta scrivere “cloud” o “cloud computing” su Google per scoprire di tutto e di più su che cosa effettivamente è il Cloud. 

A proposito di Cloud… Il 26 giugno 2014, durante il convegno annuale dell’Osservatorio Cloud & ICT as a Service della School of Management del Politecnico di Milanola nostra azienda, la Madisoft Srl, è stata premiata, grazie all’esperienza del Registro Elettronico Nuvola, “per l’implementazione di un sistema informativo in Cloud volto all’erogazione di nuovi servizi”. Clicca qui per saperne di più.

 

   Vantaggi 

 

moneybox

Risparmio notevole.

Essendo un software tutto online, la Scuola non spende un singolo euro per hardware di vario tipo. Il problema dell’hardware è che i costi non vengono ripagati dal suo utilizzo reale, in quanto invecchia facilmente (quanti PC vecchi avete in giro e vi disperate perché dovete sempre comprarne uno nuovo?) e necessita di continui aggiornamenti, spesso costosi. Nuvola, al contrario, non richiede alcun hardware specifico o particolarmente nuovo e moderno, e in più si aggiorna continuamente, in modo automatico, senza interventi da parte della Scuola o di tecnici di Nuvola che vengano a Scuola e debbano essere pagati! Avrete sempre un software come se lo aveste comprato il giorno prima.

  

waste1

Sprechi ridotti allo zero ed efficienza massima.

Nuvola è un servizio, come l’acqua o l’energia elettrica. Non ci sono costi oscuri, si paga ciò che si usa. Si paga per il tempo che lo si usa. Nuvola presenta un canone annuale. Se non si è soddisfatti non si hanno costi da ammortizzare.

 

update

Software sempre aggiornato senza costi e lavoro per l’utente. 

Aggiornamenti continui e non invasivi. L’utente riceve gli aggiornamenti del software continuamente senza dover fare alcuna operazione (installazione CD, download di files, chiamata al tecnico, ecc).

  

springtoy

Massima flessibilità.

Software sempre aggiornato senza costi e lavoro per l’utente. Facilità di recesso: se il servizio non funziona o si vuole cambiare fornitore, non ci sono costi da ammortizzare ed è facile da fare. 

 

nuvola

Il software non vincola l’utente. 

Massima usabilità: Nuvola richiede solo una connessione ad Internet ed un qualsiasi terminale dotato di browser. Windows? Linux? Mac? PC? Notebook? Netbook? Tablet? Smartphone? A noi non importa, dunque l’utente usa ciò che vuole o che ha già.

 

Critiche comuni ai software basati sul cloud

D: Essendo i dati non fisicamente nel mio PC, chi garantisce la sicurezza dei miei dati? E la privacy?  

R: Ogni giorno i nostri dati sono al di fuori del nostro PC. Leggiamo la posta online (Gmail, Libero, ecc), effettuiamo pagamenti online, gestiamo il conto della banca online, ecc. I nostri dati sono sempre fuori dal nostro controllo. Sono protetti tramite i protocolli di sicurezza (HTTPS, SSL) e tramite il rispetto delle leggi vigenti, quale quella sulla privacy. Nuvola adotta gli stessi criteri di sicurezza delle banche e degli istituti di credito: connessioni cifrate (HTTPS tramite certificato SSL) e rispetto della privacy sui dati. In ogni caso, i dati scolastici viaggiano già fuori dalla Scuola nel momento in cui vengono inviati al portale ministeriale SIDI, anch’esso sul cloud.

 

D: Chi mi garantisce che il servizio non si interrompe? Se il Server non funziona io non lavoro?

R: Esatto. Se il server non funziona, l’utente non fruisce del software. Anche se non funziona la rete idrica l’acqua non arriva a casa. I fornitori di server, necessari per far funzionare software come Nuvola, garantiscono una disponibilità del servizio almeno del 99.99%. Questo significa che il rischio di interruzione del servizio è praticamente nullo.